“Mens sana in corpore sano”

Sport

La Toscana è una regione ricca di talenti, dove si possono praticare molti sport. Una particolare attenzione va al capoluogo di questa regione: Firenze. In questa città si possono praticare  sport come calcio, basket, tennis, pallavolo ed anche il rugby (per chi ama il rischio ed il brivido). La Toscana si distingue anche in campo nazionale.

Possiamo vedere infatti la squadra di calcio viola: la Fiorentina. Come la maggior parte di voi saprà questa squadra non ha affrontato un periodo facile, perdendo alcune partite in casa contro squadre “più in giù nella classifica”. Fortunatamente, dopo essere caduta più volte, si è risollevata dal verde prato sintetico vincendo una partita contro il Cesena e continuando così la propria corsa verso la fine del campionato.

Il capoluogo è famoso anche per il suo calcio storico, una vera e propria lotta corpo a corpo con l’unico obiettivo di fare goal alla squadra avversaria. Questo sport ha origini antiche; esso viene organizzato in torneo annuale con le quattro fazione della città di Firenze.

Un altro traguardo molto importante lo possiamo riscontrare nel mondo del basket. Le ragazze dell’under 15 della polisportiva A. Galli da San Giovanni Valdarno (AR) sono riuscite a vincere passando così alla finali nazionali. Questo è un grande successo per la società sportiva, malgrado non sia la prima volta che una squadra femminile vada alla finali nazionali.

Anche la ASD Basket Don Bosco da Figline Valdarno ha ottenuto un posto importante su tutta la Toscana: infatti, le ragazze dell’under 19 sono arrivate terze!

Ma ora non parleremo di questo e continueremo il nostro viaggio all’interno dello sport, focalizzando soprattutto la nostra attenzione su Firenze, Arezzo e il Valdarno. Non tutti lo conoscono, ma vorrei informare coloro che stanno leggendo che questo piccolo territorio è pieno di talenti. Due esempi sono Alessia Leolini e Lara Mori. Loro sono due ginnaste che hanno contribuito al miglioramento della squadra, soprattutto in campo mondiale.

Dall’altro lato abbiamo anche una conquista della Volley Group Valdarno, la quale è tornata in serie C dopo una lunga stagione fatta di successi, di sforzi e di “salti in aria”.

Ma ora passiamo a sport “minori”. Infatti nell’aprile di quest’anno il gruppo delle bambine esordienti (anni 2004/2005) della Polisportiva Galli sono arrivate prime al torneo di Pesaro, il quale si svolge ogni anno nel weekend di Pasqua. Durante questo torneo ci sono stati altri successi della società. Nella sezione del minibasket (anni 2005/2006) è arrivato un bel quarto posto, per le U17 un altro quarto posto ed infine per le U15 un secondo posto.

(Articolo a cura di Camilla Pierazzi e Deborah Morandini)

LIVING LA VIDA LOCA

locali_discoteche_ibiza               images VALDARNO NIGHT LIFE

Con l’arrivo di una nuova estate il Valdarno riprende il via con la sua “MOVIDA” notturna. I locali estivi più amati e frequentati dai giovani annunciano la loro riapertura nel corso del mese di maggio. Stiamo parlando della discoteca “Moonlight” a Rignano e del “Beta Bar” a Terranuova Bracciolini.

MOONLIGHT

images (1)

La discoteca Moonlight ovvero colei che non dorme mai, ogni anno fa ballare e divertire centinaia di ragazzi valdarnesi e non con la presenza alla console dei più richiesti dj del momento. I generi musicali spaziano dalla musica commerciale contemporanea a quella dagli anni 70 ai 90 con i più grandi successi della storia musicale. Il locale offre un servizio bar e guardaroba riservando le bevute alcoliche solo ai maggiorenni, mentre l’entrata è consentita anche ai maggiori di 16 anni. Il venerdì sera offre cena al ristorante Il Palagio con entrata alla discoteca compresa nel prezzo alle persone agèes, al contrario il sabato è riservato a una  clientela giovanile.

BETA BAR

It_fits_meAnche quest’anno la “guest star” dell’estate torna e farà la sua riapertura a fine maggio pronta ad animare le calde serate estive. Nel centro di Terranuova Bracciolini all’interno di un parco attrezzato il Beta Bar offre servizio bar con bibite e drink di ogni genere. Alcune serate accoglieranno band affermate ed emergenti locali per rallegrare e intrattenere i giovani. E’ stato il primo locale in Toscana ad ospitare una nuova moda che sta spopolando: la Silent Disco (video).

Queste sono le proposte estive valdarnesi, provatele e fateci sapere cosa ne pensate!!!

Impara la Street Art e mettila da part

clet   murales fortezza

L’arte di strada è una forma di comunicazione sempre più diffusa, spesso utilizzata per esprimere le proprie ideologie riguardanti la società e le sue problematiche attraverso adesivi artistici, bombolette spray e sculture.
Oltre ad essere una forma artistica attuale, ha un grande passato alle spalle.  In Italia la street art compare nel panorama artistico nei primi anni del 2000 nelle scuole di Milano, Bologna e Roma. Ormai, nonostante i pregiudizi e le critiche,  è riuscita a conquistarsi un posto nell’ambiente urbano anche a livello locale.  Ne è un esempio l’eclettico Clet nel comune di Figline e Incisa Valdarno che con gli  stickers da lui realizzati che ha dato vita ai cartelli stradali. La sua arte infatti ha come obiettivo quello di arricchire di nuovi significati un freddo simbolo universalmente riconosciuto rendendolo più umano. In occasione della festa della donna il cartello di divieto di accesso dei Giardini Morelli è diventato una figura femminile.clet fi

L’artista assicura che farà altre incursioni in paese prossimamente…

Cosa Mangiare in Toscana

Conosciuta per gli eccellenti vini, la Toscana è madre di altrettanti piatti e sapori.
Ma dove mangiare bene in un territorio così vasto? Il nostro blog è il posto giusto per TE!

Oggi parleremo nello specifico dei piatti tipici e delle migliori località che offre la zona del Valdarno, aiutandovi a capire dove e cosa mangiare per poter apprezzare al meglio il nostro territorio.Spezzatino alla Sangiovannese
I migliori ristoranti si localizzano nel bassofondo della valle, il Valdarno aretino. Comuni ad esempio San Giovanni Valdarno (AR) offrono specialità come il gustosissimo “Spezzatino alla Sangiovannese“, molto conosciuto a livello sia locale che nazionale.
Altrettanto gustose sono le “Pappardelle alla Pappa al Pomodoro“, facilmente reperibili nelle migliori osterie e ristoranti tipici toscani.Pappardelle alla Pappa al Pomodoro

Simili alle tagliatelle, una sorta di spaghetti un po’ larghi e fatti con la pasta d’uovo al cinghiale (animale selvatico che ancora si trova nei boschi della Toscana) o alla lepre. Oppure condite con altri ingredienti più classici: funghi porcini, ragù, carciofi e salsiccia. Altri primi famosi della cucina toscana sono le zuppe: la pappa al pomodoro, la ribollita, la carabaccia, la minestra al cavolo nero.Vino Chianti Classico

Come già detto all’inizio dell’articolo, la Toscana oltre che per il cibo, è conosciuta mondialmente per la qualità e prestigio delle cantine del Chianti, donando al territorio una vastissima gamma di vini ed enoteche.
Accompagnando i piatti di cui abbiamo parlato con questi eccellenti vini, si ottengono sapori unici e inconfondibili (vedi. Lista dei Vini Toscani), rendendo il vostro soggiorno nel territorio valdarnese più gradevole e apprezzabile.

Perchè si sa, mangiare bene aiuta ad apprezzare i nostri viaggi.

Una Valle alla moda!

sfilate

La Toscana fiorentina vanta ogni anno di milioni di turisti, non solo per le magnifiche opere e campagne, ma anche per le mete di shopping che offre. Infatti, sono molte le catene e gli outlet che dà a disposizione il territorio per soddisfare ogni vostra esigenza di acquisti.

Specificamente nella zona del Valdarno, valdarnesi e non, possono trovare senza troppi problemi un’ampia scelta di negozi, includendo quelli di alta moda: un esempio, situato nella zona di Rignano, è il The Mall. Un ulteriore servizio è la possibilità di arrivare attraverso mezzi pubblici. Non sono da trascurare, però,il The Smart Gallery ed il Groove: oltre allo shopping, offrono dei punti di ritrovo e ristorazione. Tra le varie firme, troviamo Prada, Valentino, Armani, Hogan e Blauer: ma se si è in cerca di prezzi più economici, vi sono altrettante possibilità come l’outlet di Barberino e Val di Chiana. Per chi volesse abbinare moda e divertimento, di certo non può mancare ad eventi mondani, tra cui Vogue Fashion Night a Firenze (in comune con Roma e Milano) e la Wine and Design presentata a Firenze e provincia. Il ”fashion event” più conosciuto al mondo è Pitti Immagine:

Un Wildarno Musicale

Nel Valdarno ci sono vari modi per divertirsi. Uno di questi è partecipare ai numerosi eventi musicali che si tengono nella vallata. Molto spesso tali eventi non vengono valorizzati o adeguatamente pubblicizzati, e ciò li penalizza, ma in realtà offrono una grande varietà di generi musicali, che abbracciano i gusti di tutti.

Il festival musicale migliore a cui si può prendere parte in Valdarno è il “Ne Pas Couvrir” che si svolge sempre in luoghi diversi della vallata. Questo festival non solo di musica, ma d’arte in generale, offre la possibilità di assistere a concerti di gruppi anche di fama nazionale e internazionale, immersi sempre in un paesaggio di campagna. TESTATA-NEW1-2

Per quanto riguarda le discoteche, una delle più frequentate nel Valdarno, è il “Nirvana“, nella quale ogni sabato sera del periodo invernale, vengono organizzati eventi musicali dal vivo. Nel periodo estivo, invece, il Nirvana si trasforma in un tour estivo chiamato “Afroevents-Valdarno”, che dura tutta l’estate fino alla riapertura della discoteca.

Per coloro che invece preferiscono locali più tranquilli e contenuti, dove si fa lo stesso musica dal vivo, in Valdarno ci sono il W.I.P. e il Relax Cafè. In entrambi i locali, è possibile passare una bella serata in compagnia e godersi un buon concerto offerto da band della zona e non.


Inoltre, da 6 anni, la Notte Bianca di San Giovanni Valdarno, coinvolge tutta la vallata e offre spettacoli musicali in vari palchi posti nel centro storico del paese. La città di Masaccio si riempe di migliaia di persone di tutte le età, pronte a passare una notte all’insegna del divertimento, della buona musica, dello shopping e delle iniziative culturali.